Le Lune di Galileo

0,00

In una notte di Novembre del 1609, Galileo puntò per la prima volta il suo “occhiale” verso la luna. Era uno dei primi cannocchiali, ancora rudimentale, forse fabbricato da un artigiano fiammingo; Galileo però lo aveva perfezionato, tanto da poter ingrandire il diametro lunare di 14 volte: meno di un telescopio giocattolo di oggi. Con quello riuscì a vedere qualcosa che nessun occhio umano aveva mai potuto osservare. Lui per primo ne fu sbalordito.

Pensando allo stupore provato da Galileo quando scoprì le irregolarità della superficie lunare, Carla ha avuto l’idea di rendere omaggio a lui e alle lunghe e numerosi notti passate a osservare il cielo, con un prodotto piacevole e di qualità. Linda e Renata si sono unite con entusiasmo al progetto ed ecco che cosiì sono nate le piccole lune di cioccolato.

Clicca qui per scoprirne di più

Esaurito