Fu durante la Prima Guerra Mondiale che il nonno, Argento Luigi, per primo ebbe modo di apprezzare il cioccolato. Nelle tregue definite con gli austriaci, come era solito durante i pochi periodi di tranquillità, i soldati scambiavano con i nemici ciò di cui disponevano. Gli italiani, infatti, davano agli avversari, frutta, formaggi, ecc.. e gli austriaci ricambiavano con del cioccolato. Il nonno, cercò subito di capire con quali ingredienti fosse fatta quella delizia, ma si dovette arrendere nel provare a riprodurla per le difficoltà nel reperire le materie prime. 

Dopo oltre un decennio ci ha riprovato il figlio Pietro, che, avendo avuto la possibilità di lavorare prima a Parigi e poi a Londra, ha potuto affinare tecniche che spaziano nei vari campi della ristorazione, lavorando in vari ristoranti della capitale britannica. 

Come un fuoco sotto la cenere, la passione è stata coltivata per anni, finché nel 2015, il nipote Luigi assieme alla moglie Paola decidono di aprire a Pisa un laboratorio con annesso il punto vendita per la produzione e vendita di cioccolato di altissima qualità. Paola, avvalendosi di maestri di fama internazionale, come Knam, Colzani e altri, aggiunge ogni giorno un tocco magico e misterioso. I tre figli: Pietro, Marco e Chiara, contribuiscono a stimolare e ad entusiasmare la continuazione dell’avventura.

Il prezioso Cioccolato Argento, è realizzato a partire dalle più pregiate fave di cacao che giungono dall’America Centrale (Ecuador, Perù e Venezuela), trattate con il solo ausilio di macchine costruite ad hoc per una lavorazione puramente artigianale. Sono già diversi i punti in Italia, dove è possibile trovare il Cioccolato Argento, dal suo sapore e fascino inconfondibile.